Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Radici nel cemento – Agricoltura in città

L’appuntamento con Experia, la serie di documentari di Rai Expo che racconta l’Italia nell’anno di Expo Milano 2015

image_pdfimage_print

Uno dei documentari, in onda tutti i venerdì, del regista Guido Morandini per RAI EXPO della serie EXPERIA – VIAGGIO IN ITALIA NELL’ANNO DELL’EXPO il 24 luglio alle 23.55 su RAI 2.
Un viaggio tra utopia e realtà, tra Roma e Torino visti come comuni agricoli alla scoperta di fattorie urbane, orti sui tetti, architettura e cultura del cibo. Architetti e agricoltori affrontano il dilemma di un futuro metropolitano ancora senza una chiara risposta : da una parte l’agricoltura che entra nella città per salvare il suolo coltivabile confinante con le periferie, dall’altra le invenzioni necessarie per far attecchire le radici nel cemento, serre, orti e giardini pensili che timidamente occupano e bonificano coperture di cemento o si inerpicano sulle facciate delle abitazioni. Un racconto alla ricerca di storie vere che lascia, pur nella sua incompletezza, molti spunti ed un messaggio aperto: prima di costruire nuovi palazzi pensiamo al futuro di un patrimonio costruito e naturale che esiste nell’indifferenza e nell’abbandono. Questo racconto è stato ispirato anche dalla storia della rinascita di Corviale come simbolo, come monito per le semplificazioni ideologiche o tecnicistiche: per immaginare un mondo nuovo, trasformando quello che c’è, bisogna rimboccarsi le maniche e saper condividere coraggio e fantasia, prima delle soluzioni e delle fattibilità tecnologiche. In fondo può essere considerato un piccolo contributo della comunità di Corviale all’Esposizione Universale di Milano.

vedi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>