Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Quando la rigenerazione urbana parte dagli edifici scolastici

image_pdfimage_print

Un grande campus scolastico a Baltimora al centro di un quartiere da riqualificare, con tanto verde, aree da condividere e spazi interni flessibili e adattabili ai diversi programmi pedagogici

Non un edificio scolastico, ma un vero e proprio campus dedicato all’apprendimento (e insegnamento). La Henderson-Hopkins School è più di un progetto architettonico, è un modello di “rigenerazione urbana” volto ad incidere profondamente sulla società di Baltimora.

Microcosmo all’interno della città 
Sviluppato come una sorta di microcosmo all’interno della città, il complesso di edifici scolastici destinati a vari classi di istruzione, si compone di una serie di piccoli fabbricati- ispirati nella loro conformazione alle tradizionali villette a schiera di Baltimora- immersi in strade, piccole aree verdi e spazi da condivere.

Spazi in condivisione

Ciascun edificio è dotato di uno spazio in comune dove si consumano i pasti e di una terrazza destinata ad alcune attività didattiche o ludiche, che ha lo scopo di promuovere sia la condivisione di spazi con i compagni di scuola sia l’apprendimento individuale (vi sono tavolini dove gli studenti possono fermarsi a studiare o leggere).


Spazi interni flessibili

L’architettura del campus riflette l’attuale stato dell’arte della ricerca pedagogica. Gli spazi interni sono flessibili e adattabili a qualsiasi tipo di programma pedagogico e conformi alle diverse capacità di apprendimento, abitudini ed età degli studenti. Per facilitare, inoltre, l’apprendimento si è puntato sulla realizzazione di grandi aperture finestrate che consentano un forte ingresso di luce naturale.

Questo progetto – afferma Robert M. Rogers, fondatore dello studio Rogers Partners che ha realizzato il progetto –  rappresenta ciò che l’architettura scolastica potrebbe (e dovrebbe) essere. Il nostro obiettivo era quello di recuperare e re-immaginare un tessuto urbano ricco di opportunità per l’area ad est di Baltimora e di tradurre concretamente il concetto di scuola come istituzione fortemente radicata all’interno di una comunità

Crediamo che i quartieri forti siano costruiti intorno a delle forti scuole pubbliche – ha aggiunto Christopher Shea, Presidente EBDI (East Baltimore Development , Inc.), organizzazione no-profit che ha collaborato al progetto, che prevede non solo la costruzione del campus scolastico ma una serie di strutture e servizi volti a riqualificare l’intero quartiere: un consultorio familiare, una biblioteca, un auditorium e una palestra

Architetti: Rogers Partners

Località: 2100 Ashland Avenue, Baltimore, MD 21205, USA

Sviluppatore del progetto: Vincent Lee, AIA, Associate Partner

Project Manager: Timothy Fryatt, Associate

Project Architect: Kip Katich, AIA

Superficie: 12.000 mq

Anno: 2014

Costo: 53 milioni di dollari

link all’articolo

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>