Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Lazio: nuove norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani

image_pdfimage_print

Entro 1 anno la Giunta regionale individuerà i criteri di indirizzo per i comuni e le modalità di attuazione di quanto previsto dall’articolo 6, comma 1, della Legge 10/2013.
La Regione Lazio “riconosce l’importanza ed il ruolo della diffusione del verde nel contesti urbani e promuove lo sviluppo e la qualificazione delle aree a verde come strumento di valorizzazione del paesaggio e come strumento di contrasto e contenimento delle emissioni climalteranti in atmosfera e della difesa delle falde freatiche in area urbana, come componente strutturale del sistema città destinate ad elevare il comfort e il benessere urbano, favorire il risparmio energetico e la prevenzione del rischio idrogeologico.”

È quanto dispone il comma 1 dell’articolo 26 della Legge regionale del Lazio 10 agosto 2016, n. 12 “Disposizioni per la semplificazione, la competitività e lo sviluppo della regione”, pubblicata sul Burl n. 64, Supplemento n. 2 dell’11 agosto 2016 e in vigore dal 12 agosto.

Al comma 2 del suddetto art. 26 si legge che la Regione Lazio “aderisce alla “Giornata nazionale degli alberi”, riconosciuta ai sensi dell’articolo 1 della legge 14 gennaio 2013, n. 10 (Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani) fissata per il 21 novembre di ogni anno. Durante tale Giornata, la Regione promuove ed incentiva forme di collaborazione fra il Corpo forestale dello Stato, i comuni, gli enti gestori delle aree naturali protette, le associazioni e le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, per la messa a dimora dì essenza arboree in viali pubblici ed in aree pubbliche nonché realizza iniziative per la promozione della conoscenza dell’ecosistema boschivo, il rispetto delle specie arboree ai fini dell’equilibrio tra comunità umana e ambiente naturale, rieducazione civica ed ambientale sulla legislazione vigente, nonché per stimolare un comportamento quotidiano sostenibile al fine della conservazione delle biodiversità.”

La Giunta regionale, “entro un anno della data di entrata in vigore della presente legge, con propria deliberazione, adottata previo parere della commissione consiliare competente, individua i criteri di indirizzo per i comuni e le modalità di attuazione di quanto previsto dall’articolo 6, comma 1, della l. 10/2013.”

La presente normativa “non si applica per gli edifici soggetti a vincolo architettonico, paesaggistico, culturale, storico, artistico ed etnoantropologico, salvo diverso parere delle competenti Soprintendenze.”

lazio_legge-regionale_2016-3784

link all’articolo

RelatedPost

One Response to Lazio: nuove norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani

  1. ornella pistolesi Rispondi

    21 settembre 2016 a 13:00

    Mi auguro che le Linee siano indirizzate al rimboschimento di aree libere, alla creazione di Foreste Urbane che attenuano, per mole, l’architettura grigia delle città. piantare alberi nei viali cementificati, significa condannare a morte le nuove piante . Sarebbe opportuno salvaguardare il patrimonio arboreo già esistente da tempo senza verifiche e manutenzioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>