Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Condividere Corviale

image_pdfimage_print

4296B25E-7EA8-41FD-B490-9DB221FFC2AEI futuri investimenti finanziari dell’Unione Europea saranno finalizzati principalmente al green e al digitale.

Uno dei settori fondamentali per la svolta green è quello dell’abitare.
Ma questo è il settore dove il cambiamento incontra maggiori resistenze a causa della difficoltà a far comprendere come l’abitare può profondamente mutare.
L’utilizzo di forme partecipative basate sulle piattaforme di condivisione può fare la differenza per riuscire a bucare lo schermo della resistenza al cambiamento sull’abitare.
Un utilizzo combinato di questi due fattori può quindi essere la killer application che, sfruttando i due canali finanziari dell’UE, riesca a raggiungere l’obiettivo delle “nuove forme dell’abitare”.
Corviale ha tutte le caratteristiche, quantitative e qualitative, per essere il campo ideale di una tale applicazione.
La massa critica degli abitanti concentrati in uno stesso spazio, unita alla diffusa presenza di forme di organizzazione e partecipazione collettiva presenti, sono la situazione migliore per mettere in campo un tal tipo di progetto.
La preliminare creazione di un’infrastruttura centralizzata leggera digitale, pensiamo a un cloud e a una rete Wi-Fi diffusa, sono la base di partenza.
L’allaccio gratuito alla rete Wi-Fi offerta agli abitanti insieme ad un account di posta dedicato, tipo @corviale.org, comincia già a creare quel senso di appartenenza identitaria a una comunità che crediamo essenziale per la buona riuscita del progetto.
A fronte di questi servizi gli utenti dovranno condividere la loro genealogia fotografica di famiglia che, digitalizzata in un centro servizi dedicato, fornirà la base iconica ed identitaria del cloud.
In seguito il centro servizi, con la condivisione e la partecipazione degli utenti, modulerà questo cloud in una rete di rapporti (familiari, affettivi, amicali, professionali…) tra le immagini e le persone.
Questo database, condiviso in rete aperta tra gli abitanti il territorio e la città, si configurerà nel tempo nella piattaforma di scambio di beni servizi saperi e competenze che diventerà la macchina intelligente di Corviale e contemporaneamente il suo passaporto per uscire dal palazzo ed entrare in rete con la città e l’Europa.
Questa macchina propulsiva sarà il veicolo dei rapporti già in atto con altre realtà come Scampia, Zen, Berlino, Atene, Sofia…
In partnership con i centri di produzione culturale del quadrante (Centro di formazione professionale Campanella, Biblioteca comunale Nicolini, liceo Keplero, Mitreo…) la piattaforma sarà il veicolo di formazione informazione e comunicazione per lo sviluppo delle buone pratiche energetiche ed ambientali che permetteranno di raggiungere gli obiettivi di riqualificazione risparmio riciclo e riuso per una svolta green dell’abitare in linea con gli obiettivi che si è data l’Unione Europea.

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>